Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il sito www.medicofuturo.org fa uso dei cookie. Il loro impiego prevalente è legato a motivi tecnici e di funzionamento del sistema.

Le informazioni raccolte dai cookie non hanno lo scopo di identificare l'utente personalmente, ma contengono dati generali sulle impostazioni del computer, il sistema operativo, l'indirizzo IP e i tempi di navigazione sul sito web.

Le informazioni raccolte possono essere utilizzate in forma aggregata per l'attività di marketing e di analisi dell'uso del sito web.

Cosa sono i cookie

I cookie sono stringhe di testo di piccola dimensione, inviate da un server ad un web client (un'informazione memorizzata dal sito web, visitato nel computer del navigatore).

Vengono impiegati, in generale, per ricordare le preferenze, i dati e le informazioni di navigazione dei visitatori su quel particolare sito web, ma non contengono dati personali.

L'uso dei cookie

La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma è possibile modificare le impostazioni del browser, per cancellare i cookie o impedire l'accettazione automatica.

All'utente del sito viene consentito di rifiutare l'uso dei cookie. Se l'utente rifiuta l'uso dei cookie, la possibilità di fornire servizi personalizzati sarà limitata. In tale ultimo caso alcune occorrenze del Sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili.

Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Internet Explorer: http://support.microsoft.com/kb/278835

Internet Explore [versione mobile]: http://www.windowsphone.com/en-us/how-to/wp7/web/changing-privacy-and-other-browser-settings

Chrome: http://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en-GB&answer=95647

Safari: http://docs.info.apple.com/article.html?path=Safari/5.0/en/9277.html

Safari [versione mobile]: http://support.apple.com/kb/HT1677

Firefox: http://support.mozilla.org/en-US/kb/Enabling%20and%20disabling%20cookies

Blackberries: http://docs.blackberry.com/en/smartphone_users/deliverables/32004/Turn_off_cookies_in_the_browser_60_1072866_11.jsp

Android: http://support.google.com/mobile/bin/answer.py?hl=en&answer=169022

Opera: http://www.opera.com/browser/tutorials/security/privacy/

Si ricorda che, disabilitando i cookie nel proprio browser, queste impostazioni si applicano a tutti i siti web e non solo a questo.

Tipi di cookie

Esistono due tipi di cookie:

cookie di prima parte (o proprietari): soggetti e leggibili dal solo dominio, che li ha creati;

cookie di terze parti: soggetti e creati da domini esterni a quello, che stiamo visitando.

E possono essere

di sessione (o temporanei): si eliminano alla chiusura del browser;

persistenti: restano memorizzati come file, anche dopo la chiusura del browser e si eliminano dopo un certo periodo di tempo prestabilito.

Per maggiori informazioni su cookie visita: http://www.cookiecentral.com.

I cookie e medicofuturo.org

Il sito medicofuturo.org utilizza cookie, di diverse tipologie, per finalità e scopi molteplici:

cookie di prima parte, per le statistiche web (eseguite sulla base di dati aggregati e anonimi);

cookie di terza parte, per gli strumenti di condivisione delle pagine e per i servizi legati ai social media.

Per informazioni sui plug-in sociali di Facebook, visita https://www.facebook.com/about/privacy/your-info-on-other.

Eventuali modifiche a questa politica saranno pubblicate in questa sezione ed entreranno in vigore all'atto della pubblicazione. L'uso continuato del sito web costituisce accettazione di tali cambiamenti.

testimonianze

Il medico allopata a cui fare una…

Aveva solo 4 anni mio figlio quando era arrivato al...

Leggi tutto...

Omeopatia... questa sconosciuta fino a pochi mesi…

Alla tenera età di 51 anni mi sono avvicinata alla...

Leggi tutto...

La testimonianza di un paziente è inconfutabile!

Vorrei portare la mia testimoninza sulla efficacia della Medicina Omeopatica...

Leggi tutto...

Una cittadina racconta

«Cos'è la malattia?  Io sono considerata una persona malata, anzi...

Leggi tutto...

Non so come, ma con l'Omeopatia mi…

Vorrei qui testimoniare che benché io non sappia come sia...

Leggi tutto...

Sei medico e fai ricerca? Sei un paziente e vuoi far conoscere la tua esperienza? Hai una testimonianza da condividere?

Invia il tuo articolo che sarà valutato dal comitato scientifico della LUIMO...

Leggi tutto...

Quei piccoli disturbi che soltanto l’Omeopatia sa capire cosa vogliono dire.

Sempre più spesso, la Medicina Omeopatica (MO) offre la perspicacia e la profondità del suo scopritore, il Dott. C.F.S. Hahnemann per comprendere lo stato di malattia conclamato, la sua origine e ancor di più raccogliere quei sintomi di non malattia clinica manifesta,

ma di alterazione funzionale della Forza Vitale che, nel giro di un tempo più o meno lungo, può dare segni di sé attraverso le manifestazioni cliniche, etichettate in vari modi, dalla Medicina Tradizionale (MT).

Infatti Hahnemann, vede la 1° causa di malattia non nel virus, nel batterio, nell’auto-anticorpo, ecc… (che sono già nella sfera degli effetti di malattia), nemmeno in un’alterazione della psiche dell’uomo (una persona sotto il controllo costante dell’ira, ad esempio, manifesterà problematiche cardio-vascolari o digestive), ma in una perturbazione della Forza Vitale (FV), cioè di quel “quid” che rende unità vivente l’essere biologico chiamato uomo.
In questa visione non si può prescindere dal considerare l’essere umano un “unicum” composto da 3 piani:
Forza Vitale – Mente – Fisico
in quanto sia nella salute come nello stato di malattia vengono interessati tutti e 3 i piani. E sempre Hahnemann ha introdotto il concetto di Miasma, inteso come quella perturbazione della FV che porta l’organismo ad ammalarsi e a diventare suscettibile di contrarre e sviluppare malattia, quando la FV stessa non è più in grado di organizzare la difesa necessaria al mantenimento dello stato di salute e, per dirla col 9° paragrafo dell’ “Organon, Dell’Arte del guarire” (sempre del nostro Hahnemann):
“Nello stato di salute la forza vitale, vivificatrice domina in modo assoluto e dinamico il corpo materiale e tiene tutte le sue parti in meravigliosa vita armonica di sensi e attivita’, in modo che il ns intelletto ragionevole si possa servire liberamente di questo strumento sano e vitale per gli scopi superiori della nostra esistenza.”
Questo miasma si manifesta come un’alterazione dinamica della FV e può esprimersi, di base, in 3 modi:
PSORA: l’organismo vive in una sorta di difetto, cioè nell’IPO-funzione (ansia, pruriti, eczemi, infiammazioni, ecc…)
SICOSYS: l’organismo vive nell’esagerazione di tutte le sue attività, cioè nell’IPER-funzione (paura conclamata, cisti, verruche, calcoli, ecc…)
SIPHYLIS: l’organismo vive nella distruzione di sé stesso, cioè nella DIS-struzione (angoscia, odio, ulcera, ecc…).
Quindi, come si può notare, una banale verruca non riconosce solo la sua origine in un virus, ma in uno stato mentale caratteristico, a sua volta instaurato da una perturbazione della FV in senso sicotico. Questo è molto importante da un punto di vista diagnostico, ma lo è ancor di più da un punto di vista terapeutico in quanto se scambio gli effetti per la causa, purtroppo si sbaglia la terapia e si mettono le basi per la cronicità del male stesso.
Ancor di più, parlando di Medicina Preventiva (MP), è importante rilevare quei sintomi, che non potendosi ancora definire malattia, denotano già un preludio che a breve o sotto uno stimolo ambientale più o meno importante, possono sfociare in una malattia e che Hahnemann ha chiamato Miasma Latente o Psora Latente (PL). Un esempio di sintomi di PL sono:
• Iperemotività, ipersensibilità
• Cefalea da emozione
• Sudore alla testa di notte dopo essersi addormentato
• Forfora
• Epistassi occasionale
• Raffreddore con ostruzione delle fosse nasali
• Pella secca e rugosa
• Alito pesante, putrido, acido
• Lingua impaniata
• Gas intestinale
• Crampi ai polpacci
• Bruciore alla pianta dei piedi
• Sudorazione fetida ai piedi
• Sonno ansioso
• Stanchezza al risveglio
• Cute malsana con foruncoli e comedoni
• Aggravamento metereopatico
• Predisposizione al raffreddamento
• Ecc…
Chiunque sia afflitto da un numero più o meno grande di disturbi compresi in questo elenco, continuerà a considerarsi sano e come tale verrà considerato, potrà condurre anche una vita soddisfacente e attendere alle sue occupazioni senza grandi limitazioni, soprattutto se godrà di un buon tenore di vita: denaro, non sforzi, dispiaceri e sforzi eccessivi. Il medico omeopata attento, però, riconosce già i germi di una futura malattia, anche se per molto tempo questi sintomi rimangono silenti. Ed è proprio questa valutazione profonda della MO, che sfugge a qualsiasi medico allopatico, che permette di curare l’Uomo quando è ancora in uno stato di salute apparente. Solo così si riesce a fare una MP, cioè osservare il paziente attentamente per poter cogliere il Miasmatismo Latente, che è dentro di noi e che ci viene tramandato da innumerevoli generazioni. Il Miasma Latente è un fenomeno dinamico attivo che segna e può affliggere tutte le parti dell’organismo. In questo senso l’anamnesi familiare ci può dire molto su questo futuro paziente. E’ questo stato sub-morboso, questa patologia costituzionale intrinseca a ciascuno di noi che necessita di un trattamento omeopatico “simillimum”, ad personam per l’unicità di ciascuno di noi e non sempre dobbiamo essere trattati secondo “protocolli terapeutici” che non tenendo conto di tutto ciò, azzerano il valore dell’Unità dell’Uomo per trattare esclusivamente una patologia (già effetto di una Psora latente, come detto più sopra).
A questo punto è evidente, come ci insegna il nostro amato e mai dimenticato Prof. Antonio Negro nelle sue meravigliose Lezioni alla LUIMO, insieme alla Dott A. Rodriguez, al Dott. T.P. Paschero e al Dott. S. Ortega, che quando le analisi emato-chimiche o le indagini strumentali, anche se fatte a scopo preventivo, sono positive, sono già una sconfitta diagnostica in quanto se il medico avesse conosciuto il paziente da un punto di vista bio-tipo-genetico avrebbe potuto prevedere tutto lo stato di malattia del paziente.
La MO ha una semeiotica molto fine e particolareggiata, per ciascun organo e per lo stato mentale e delle abitudini di vita che può aiutarci a predire ciò che alberga nel paziente, prima di qualsiasi diagnosi moderna.

News dalla LUIMO

esperto

Ansia da esami

Buongiorno, mi chiamo Francesca e ho 32 anni. Tra qualche...

Leggi tutto...

Vaginosi da candida in gravidanza

 Salve dottore, Le scrivo per chiedergli se posso usare l'olio essenziale...

Leggi tutto...

Mal di testa

Buongiorno! sono una ragazza di 24 anni e soffro da...

Leggi tutto...

Recidive di influenza

Salve, ho 43 anni ho fatto da settembre una serie...

Leggi tutto...

Tristezza e calo del tono dell'umore

 Gent.mo Dr. vorrei chiederle un consiglio: faccio una premessa conosco...

Leggi tutto...

Olismo

autore: Franceso Pungitore
editore: a cura dell'autore Presso Feltrinelli è possibile richiedere ...

Leggi tutto...

L'uomo come opera d'arte

autore: Francesco Eugenio Negro
editore: Franco Angeli

Leggi tutto...

Au delà de nos limites biologiques

autore: Miroslav Radman avec Daniel Carton
editore: Plon Leggendo questo libro mi ...

Leggi tutto...

I doveri della Libertà

autore: Emma Bonino
editore: Laterza Potrebbe apparire strano che un sito come il ...

Leggi tutto...

Il malato immaginario - i rischi di una …

autore: marco bobbio
editore: Einaudi L'onnipotenza della medicina moderna, l'affarismo senza scrupoli, ...

Leggi tutto...

Il Medico del Futuro Oggi
portale di informazione omeopatica

a cura della LUIMO
Libera Università  Internazionale di Medicina Omeopatica

Responsabile:
Dott. Vincenzo Rocco

Organizzazione e redazione:
Dott. Davide Visioli

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.