Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il sito www.medicofuturo.org fa uso dei cookie. Il loro impiego prevalente è legato a motivi tecnici e di funzionamento del sistema.

Le informazioni raccolte dai cookie non hanno lo scopo di identificare l'utente personalmente, ma contengono dati generali sulle impostazioni del computer, il sistema operativo, l'indirizzo IP e i tempi di navigazione sul sito web.

Le informazioni raccolte possono essere utilizzate in forma aggregata per l'attività di marketing e di analisi dell'uso del sito web.

Cosa sono i cookie

I cookie sono stringhe di testo di piccola dimensione, inviate da un server ad un web client (un'informazione memorizzata dal sito web, visitato nel computer del navigatore).

Vengono impiegati, in generale, per ricordare le preferenze, i dati e le informazioni di navigazione dei visitatori su quel particolare sito web, ma non contengono dati personali.

L'uso dei cookie

La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma è possibile modificare le impostazioni del browser, per cancellare i cookie o impedire l'accettazione automatica.

All'utente del sito viene consentito di rifiutare l'uso dei cookie. Se l'utente rifiuta l'uso dei cookie, la possibilità di fornire servizi personalizzati sarà limitata. In tale ultimo caso alcune occorrenze del Sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili.

Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Internet Explorer: http://support.microsoft.com/kb/278835

Internet Explore [versione mobile]: http://www.windowsphone.com/en-us/how-to/wp7/web/changing-privacy-and-other-browser-settings

Chrome: http://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en-GB&answer=95647

Safari: http://docs.info.apple.com/article.html?path=Safari/5.0/en/9277.html

Safari [versione mobile]: http://support.apple.com/kb/HT1677

Firefox: http://support.mozilla.org/en-US/kb/Enabling%20and%20disabling%20cookies

Blackberries: http://docs.blackberry.com/en/smartphone_users/deliverables/32004/Turn_off_cookies_in_the_browser_60_1072866_11.jsp

Android: http://support.google.com/mobile/bin/answer.py?hl=en&answer=169022

Opera: http://www.opera.com/browser/tutorials/security/privacy/

Si ricorda che, disabilitando i cookie nel proprio browser, queste impostazioni si applicano a tutti i siti web e non solo a questo.

Tipi di cookie

Esistono due tipi di cookie:

cookie di prima parte (o proprietari): soggetti e leggibili dal solo dominio, che li ha creati;

cookie di terze parti: soggetti e creati da domini esterni a quello, che stiamo visitando.

E possono essere

di sessione (o temporanei): si eliminano alla chiusura del browser;

persistenti: restano memorizzati come file, anche dopo la chiusura del browser e si eliminano dopo un certo periodo di tempo prestabilito.

Per maggiori informazioni su cookie visita: http://www.cookiecentral.com.

I cookie e medicofuturo.org

Il sito medicofuturo.org utilizza cookie, di diverse tipologie, per finalità e scopi molteplici:

cookie di prima parte, per le statistiche web (eseguite sulla base di dati aggregati e anonimi);

cookie di terza parte, per gli strumenti di condivisione delle pagine e per i servizi legati ai social media.

Per informazioni sui plug-in sociali di Facebook, visita https://www.facebook.com/about/privacy/your-info-on-other.

Eventuali modifiche a questa politica saranno pubblicate in questa sezione ed entreranno in vigore all'atto della pubblicazione. L'uso continuato del sito web costituisce accettazione di tali cambiamenti.

testimonianze

Il medico allopata a cui fare una…

Aveva solo 4 anni mio figlio quando era arrivato al...

Leggi tutto...

Omeopatia... questa sconosciuta fino a pochi mesi…

Alla tenera età di 51 anni mi sono avvicinata alla...

Leggi tutto...

La testimonianza di un paziente è inconfutabile!

Vorrei portare la mia testimoninza sulla efficacia della Medicina Omeopatica...

Leggi tutto...

Una cittadina racconta

«Cos'è la malattia?  Io sono considerata una persona malata, anzi...

Leggi tutto...

Non so come, ma con l'Omeopatia mi…

Vorrei qui testimoniare che benché io non sappia come sia...

Leggi tutto...

Sei medico e fai ricerca? Sei un paziente e vuoi far conoscere la tua esperienza? Hai una testimonianza da condividere?

Invia il tuo articolo che sarà valutato dal comitato scientifico della LUIMO...

Leggi tutto...

L'omeopatia è sopratutto rapporto umano: in questa rubrica potrete chiedere a un'esperto consigli e suggerimenti su come affrontare e risolvere i vostri problemi con l'omeopatia.
Per inviare le vostre richieste scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Meningococcinum

Salve mi chiamo Luigi sono di roma in questo periodo si sente molto parlare di meningite,navigando su internet ho visto che c'è la possibilita di seguire una profilassi omeopatica con il meningococcinum.vorrei provarlo sia per me che per tutta la mia famiglia (ho una figlia di 12 anni).Come va assunto per quanto tempo e in che dosi?grazie

 

Spettabile,

innanzitutto la ringraziamo per averci interpellato.

In base alla Sua richiesta necessita fare chiarezza e quindi distinguere metodologicamente il paradigma della medicina omeopatica dalla isopatia.

La prima, omeopatia, si basa sulla legge di similitudine tra i sintomi prodotti da sostanze diluite e dinamizzate e preventivamente sperimentate sull'uomo sano ed i sintomi del malato; per cui la sostanza in questione diventa anche mezzo di cura.

Nel caso della isopatia di cui lei parla, non vi è sperimentazione da cui emergono le proprietà delle sostanze in questione. Ma il paradigma si basa su preparazioni contenenti l'agente che produce la patologia che si vuole prevenire. Quindi in assenza di uno sviluppo di sintomi sperimentali è difficile predire le proprietà del rimedio così preparato.

Con la medicina omeopatica, soprattutto in India, sono state fatte prevenzioni di massa a basto costo nelle epidemie di vario tipo usando semplicemente dei rimedi che producevano in sperimentazione sintomi simili a quelli della epidemia in atto; che ad un attento osservatore clinico si manifestano con sintomatologie di gruppo di volta in volta differenti come avviene per l'influenza.

In medicina omeopatica ci sono anche rimedi prodotti con agenti patogeni, come ad esempio tuberculinum, che vengono usati sempre per similitudine in varie situazioni cliniche, e non per la tubercolosi, secondo il principio di similitudine.

Spero, in queste poche righe, di averle dato il senso metodologico che distingue la scienza omeopatica dalla isopatia alla quale Lei si riferisce.

Cordialmente,

dott. Carlo Melodia 

Disturbo da alimentazione incontrollata

Buonasera dottore, vorrei sapere se esiste un preparato in omeopatia che aiuta a ridurre la fame nervosa
grazie
SA

Gentilissima,

sicuramente un approccio omeopatico può giovarle. Non è possibile indicarle un "preparato" senza una opportuna visita medica; corredata se serve da indagini di laboratorio. Infatti il rimedio di cura viene individualizzato dal medico caso per caso dopo una attenta anamnesi storica e attuale.

cordialmente,

Carlo Melodia 

Granulomatosi di Wegener

Buonasera,
Circa un anno fa mi sono rivolta ad un medico omeopata per una malattia autoimmune (la granulomatosi di wegener). Da allora assumo un rimedio da lui prescritto. Si tratta del Senecio aur 3 LM (3 gocce al dì ). Purtroppo però con questo medico non sono entrata in "sintonia" (presupposto per me indispensabile) al punto che affrontavo le visite con molta ansia. Pertanto ho deciso (comunicandoglielo per correttezza via e-mail) di interrompere gli incontri. Ho chiesto al medico come mi devo comportare con il rimedio (se continuare/interrompere/modificarne l'assunzione). Non ho ricevuto risposta. Può gentilmente darmi un consiglio in merito?
Paola

 

risponde il dr. Carlo Melodia

Spettabile Signora Paola,
essendo la Sua una malattia abbastanza seria ritengo che Lei si debba soffermare più sui risultati della terapia che sulla simpatia con il medico!
Nella pratica convenzionale la terapia della granulomatosi si basa esclusivamente sulla immuno soppressione attraverso i cortisonici.
Nella pratica della medicina omeopatica, secondo il principio dei simili, si prescrive il rimedio similare a tutta la sintomatologia del malato; la qual cosa è naturalmente più complessa!
Infatti nella stessa patologia, che però si esprime con le modalità caratteristiche di un certo malato, si verifica che quello opportuno non è sempre lo stesso rimedio omeopatico; in quanto il malato di una stessa malattia non è sovrapponibile ad un'altro se considerato nella sua unità, psichica, fisica e relazionale. Questa ultima rappresenta tutta una serie di circostanze che caratterizzano la persona nel proprio ambiente chimico, fisico e psicologico!
Da quanto sopra, si evince che in medicina omeopatica non esiste un protocollo terapeutico obbligato per una certa malattia ma è il medico che valuta di volta in volta la scelta terapeutica applicando la metodologia dei simili; in quanto il rimedio che Lei assume è adatto a Paola nella sua malattia ma non ad altri che risultano portatori della stessa malattia.
Anche le ripetizioni del rimedio omeopatico non sono soggette a protocollo preconfezionato ma si basano sulla osservazione del medico della sintomatologia del malato; per cui il rapporto medico paziente in medicina omeopatica rappresenta la chiave centrale di tutta la metodologia.
Deve solo recuperare il Suo medico se ritiene, sostenuta dai fatti, che la cura che Le ha prescritto stia avendo risultati apprezzabili,
cordialmente,
dott. Carlo Melodia

 

Attacchi di Panico

Vorrei informazioni sulla possibilità di curare attacchi di panico con l'omeopatia

Lettera firmata

 

Gent.ma Sig.ra 

con l’omeopatia si possono curare gli attacchi di panico utilizzando il rimedio omeopatico più adatto alla persona affetta. A questo scopo è necessaria la visita presso un medico omeopatico unicista al fine di farsi prescrivere il rimedio che tenga conto dell’aspetto mentale, generale e fisico del paziente. Le consiglio di chiedere il nominativo di questo tipo di medico il più vicino a lei al fine di potersi confrontare e farsi seguire in modo costante.

Augurandomi di averle fatto cosa gradita

cordiali saluti

Dr Francesco Siccardi

esperto

Prostatite

Buongiorno, Ho 50 anni e da 2 soffro di disturbi prostatici...

Leggi tutto...

Neoplasia vescicale

Buongiorno! Mio marito, 80 anni, e'affetto da neoplasia vescicale dal 2003...

Leggi tutto...

Ossiuri

Buongiorno, mio figlio di 6 anni è recidivo per gli ossiuri. Di...

Leggi tutto...

Una "piaghetta"

Salve, le scrivo perché vorrei informazioni riguardo a un mio "problema": Qualche...

Leggi tutto...

L'alleanza medico-paziente

Buongiorno. Vorrei chiedere delucidazioni sulle conseguenze del rimedio omeopatico affidatomi...

Leggi tutto...

Olismo

autore: Franceso Pungitore
editore: a cura dell'autore Presso Feltrinelli è possibile richiedere ...

Leggi tutto...

L'uomo come opera d'arte

autore: Francesco Eugenio Negro
editore: Franco Angeli

Leggi tutto...

Au delà de nos limites biologiques

autore: Miroslav Radman avec Daniel Carton
editore: Plon Leggendo questo libro mi ...

Leggi tutto...

I doveri della Libertà

autore: Emma Bonino
editore: Laterza Potrebbe apparire strano che un sito come il ...

Leggi tutto...

Il malato immaginario - i rischi di una …

autore: marco bobbio
editore: Einaudi L'onnipotenza della medicina moderna, l'affarismo senza scrupoli, ...

Leggi tutto...

Il Medico del Futuro Oggi
portale di informazione omeopatica

a cura della LUIMO
Libera Università  Internazionale di Medicina Omeopatica

Responsabile:
Dott. Vincenzo Rocco

Organizzazione e redazione:
Dott. Davide Visioli

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.